Archivi tag: formazione

Corsi istruttore di survival

CORSI DI FORMAZIONE NAZIONALE

ANNO ACCADEMICO 2017-2019

INIZIO MESE DI SETTEMBRE 2017

PER ISTRUTTORI NAZIONALI SURVIVAL CSEN

REQUISITI DI AMMISSIONE AL CORSO
Il corso di istruttore di survival, è riservato a maggiorenni, tesserati CSEN, gli allievi verranno seguiti dalle basi fino a diventare istruttori, si consiglia di inviare un proprio curriculum di esperienze outdoor.
La richiesta può essere inoltrata tramite e-mail o fax alle rispettive sedi.

NUMERO CHIUSO: sono ammessi massimo 12 partecipanti per sede.


STRUTTURA DEL CORSO
Il corso si articolerà in 9 moduli full immersion  della durata di 372 ore, partendo dal corso base fino a diventare operatore e successivamente superati tutti i moduli, avere la qualifica di istruttore.
Per chi avesse problemi di frequentazione del corso nel periodo formativo e’ prevista la possibilità su richiesta di recuperare i moduli in base alle disponibilità delle sedi, se ad esempio salto un modulo in Piemonte, posso fare lo stesso modulo in altra regione o sede.  Al termine del corso, superati i relativi esami-teorico-pratici, sarà rilasciato il DIPLOMA NAZIONALE con la qualifica di ISTRUTTORE NAZIONALE DI SURVIVAL CSEN-CONI.

 

DOVE
I corsi verranno svolti nelle seguenti sedi:

Sardegna – Muravera (CA) direttore e formatore Daniele C. Facchino.
c/o la Sardinia Survival School
Linea diretta 327 1662 232

Umbria – Norcia (PG) direttore e formatore Giuseppe Fasulo
c/o la Sibillini Adventure
Linea diretta 348 7288365

Piemonte – Cumiana (TO) direttore e formatore Pierpaolo Barone
c/o la Team Adventure
Linea diretta 348 2296527

Lazio – Monterotondo (RM) direttore e formatore Walter Paradiso
Linea Diretta 335 6223953 (solo per personale militare in servizio effettivo)

Materie trattate nel corso di formazione
Abbigliamento e equipaggiamento tecnico specifico in ambiente outdoor, preparazione e allestimento di un campo, i nodi che servono, rifugi temporanei o semipermanenti, preparazione dello zaino in escursionismo, zaino di emergenza, psicologia della sopravvivenza e leadership, istemi primitivi di accensione di un fuoco in situazioni di sicurezza, sistemi di potabilizzazione e depurazione acqua, tecniche di orientamento con strumenti di navigazione, tecniche di orientamento di emergenza, conduzione di un gruppo in situazioni disagiate, gare sportive di survival, pedagogia e fisiologia applicata allo sport. nozioni di auto soccorso applicato a situazioni disagiate, segnalazioni di emergenza per aeromobili, meteorologia applicata alle emergenze, approntamento di passaggi orizzontali, costruzione e tecniche di tiro con attrezzi primitivi, fitoalimurgia, simulazione di uno scenario di sopravvivenza in ambiente ostile, trekking itinerante,

I programmi possono subire variazioni a seconda delle condizione meteo-climatiche e a discrezione degli istruttori per ragioni di sicurezza.

DISPENSE
Verranno rilasciate apposite dispense per i test di ammissione e per ogni modulo svolto.

ESAME FINALE
Pratico: a titolo di esempio prova di trekking itinerante con tecniche di orientamento,  prova di tiro con attrezzi da lancio, tecnica primitiva di accensione di un fuoco, approntamento di un rifugio di emergenza, prova di segnalazioni di emergenza.

Teorico: dispensa esplicativa di un argomento a piacere da programma svolto, questionario a scelta multipla relativo alle materie approfondite nel corso.

ISCRIZIONE
Per iscriversi è necessario richiedere il modulo di adesione.

Qualifica diretta
Per chi possiede qualifiche o brevetti equipollenti inerenti il survival, è possibile previa verifica, rilasciare il diploma di istruttore di survival.

 

 

 

 

 

 

 

Stage di Sopravvivenza Urbana e Krav Maga

Il Settore Survival Sardegna in collaborazione con la Krav Maga Global Italia e con il Patrocinio del Comune di Sogliano al Rubicone, organizza uno stage di Sopravvivenza Urbana abbinato alle Tecniche di Difesa del Krav Maga. Non fatevi trovare impreparati! Vi aspettiamo il 4 ed il 5 Febbraio!!!!

Di seguito un breve estratto degli argomenti che verranno trattati durante l’intensivo di Krav Maga e Survival in contesto urbano.

Survival:

– Psicologia della Sopravvivenza e del Combattimento
– Tecniche di Trasporto Ferito (Non cosciente, Sotto choc e Non Vedente)
– Tecniche di Fuga da Prigionia
– Tecniche di Trasporto Ferito (Non cosciente, Sotto choc e Non Vedente)
– Tecniche di Fuga

Krav Maga:

1) Perché colpire e, se dobbiamo, perché colpire forte.

2) Quali armi naturali generano più potenza e come usarle tramite semplici esercizi.

3)  Difese istintive – difese elusive. Come difendersi anche se colti di sorpresa.

4)  La lotta. (La logica del controllo nell’aggressione – lottare per non lottare)

5)  Le tipologie di aggressione. Un modello per capire subito con chi si ha a che fare.

6) La minaccia di coltello. Logica della minaccia armata.

7) Le armi improvvisate. (Teoria: famiglia delle armi – riconoscerle e usarle)

 

Cenro Nazionale Addestramento e Selezione

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il C.N.A.S. (Centro Nazionale Addestramento e Selezione) utilizzato per la formazione, addestramento e selezione degli istruttori nazionali di sopravvivenza e survival sportivo.

Il Centro si trova in uno dei posti più selvaggi e affascinanti dell’Appennino Centrale nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, una terra ricca di leggende, qui trova il suo posto ideale il lupo uno dei predatori più antichi ed efficienti nelle tecniche di caccia e adattamento all’ambiente.

Disponiamo di:

Aula per le lezioni teoriche
Campo di sopravvivenza per esercitazione campo base
Percorso boschivo di caccia simulata per il tiro con l’arco istintivo.
Percorso di survival per esercitazioni.
Campo di orientamento per esercitazioni.
Percorso di trekking di circa 70 km.
Percorso di canyoning per esercitazioni.
Percorso di speleologia per esercitazioni.
Palestra naturale di arrampicata per esercitazioni.
Percorso aquatico per esercitazioni.

Per la formazione degli istruttori nazionali ci avvaliamo delle seguenti docenti:

  1. Archeologo Sperimentale
  2. Guida Escursionistica
  3. Istruttore Nazionale di Tiro con l’arco
  4. Guida Speleologica
  5. Guida Canyoning
  6. Guida Alpina
  7. Militari di reparti specializzati dell’Esercito Italiano in servizio e in congedo
  8. Docente di formazione in coaching e teamworking con certificazione estera
  9. Dottore-medico specializzato in medicina traumatologica
  10. Docente specializzato in piante officinali e commestibili

In caso di isolamento o black out

Per prepararsi in caso di previsto o possibile isolamento ci si può preparare attuando una serie di precauzioni che possono rendere la situazione molto più sicura e gestibile.

Di seguito troverete un elenco di materiali e azioni in grado di migliorare notevolmente la situazione per avere tutto ciò che è necessario alla sopravvivenza di base, sia che siate in casa, in auto, o nella natura.

its-a-black-out1

  1. Fare scorte alimentari: zucchero, sale, olio, farina, caffè solubile o tè, frutta secca, biscotti, cioccolata, caramelle, alimenti in scatola (tonno, carne, pasta).
  2. Fare scorte per igiene e pulizia personale: dentifricio, sapone, disinfettanti, medicinali generici e personali, carta igienica.
  3. Fare scorte di acqua potabile.
  4. In casa: in caso di mancanza di energia elettrica, è possible usare camini e/o casa sotto la nevestufe utilizzando la legna, accertarsi che nell’abitazione dove accendete i fuochi per riscaldarvi sia sufficientemente ventilata per il ricambio di aria, per evitare di rimanere asfissiati o per intossicazione da ossido di carbonio.
  5. Indossate vestiti caldi o tutto quello che avete a disposizione per scaldarvi, le parti maggiormente esposte al congelamento sono il naso, orecchie, mani, piedi.
  6. Riposatevi e riducete al minimo ogni sforzo fisico.
  7. Avere a disposizione una radio AM/FM a batterie per essere aggiornati sulle condizioni meteo e gli avvisi della protezione civile.
  8. Avere a disposizione un celllulare con le batterie cariche al massimo, utilizzarlo solo per le emergenze, accendere il cellulare ad orari prestabiliti ad esempio ogno mezz’ora per 10 minuti, usare preferibilmente SMS per consumare meno batteria. Tenete il celllulare più vicino possibile al corpo in quanto con il freddo la batteria si scarica più rapidamente.
  9. Se vi trovate bloccati con il vostro autoveicolo: non addormentatevi con il motore acceso, non fate entrare i gas di scarico nell’auto, se non avete più carburante per scaldarvi copritevi con tutto quello che avete, fate in modo che la neve non vi seppellisca all’interno dell’automobile in quanto si potrebbe nevicata_in_macchinarimanere asfissiati, può essere utile avere nell’autoveicolo delle scorte di emergenza di cibo e acqua, una pala, torce a vento, fiammiferi, fischietto, pila frontale, guanti da lavoro, coperte, attrezzature da traino; sulle strade invernali utilizzare pneumatici termici e le  catene da neve quando servono.
  10. Imparate ad avere una mentalità di prevenzione delle emergenze, attraverso corsi specifici o enti preposti. Come ovviamente un corso di sopravvivenza presso le nostre scuole!!

Island Survival Course

L’ISLAND SURVIVAL COURSE, è un corso organizzato dalla scuola Extrema Gladio Survival di Lamezia Terme. Sarà Svolto sulla’ Isola di Dino, una piccola isola Calabrese. E’ stato patrociniato dalla Commissione Nazionale Istruzione dello Csen Survival, quindi sarà valido come aggiornamento istruttori, utile per poter rinnovale il tesserino tecnico oltre che a condividere e scambiare con altri nuove esperienze e tecniche. Sarà aperto a tutti. Per informazioni e prenotazioni: info@extremagladioacademy.com/ extremagladiosurvival@gmail.com oppure telefonare alnumero 3490608521

Corso in programmazione.

Aggiornamento tesi istruttori di sopravvivenza 2013

Sono stati pubblicati sull’area riservata istruttori, le tesi per l’anno 2013, svolte dagli esaminandi che hanno conseguito il brevetto tecnico di istruttore nazionale di sopravvivenza CSEN, le tesi riguardano: acqua, costruzione dell’arco storico, caccia con l’arco, ricettario da campo, lo shelter, alimentazione di sopravvivenza, rifugi, sopravvivenza operativa, gli alberi utilizzabili nella sopravvivenza, topografia.

Istruttore+soccorritore Parchi Avventura

Sono aperte le iscrizioni ai Corsi per il conseguimento della qualifica di Istruttore e Soccorritore, conformi con i protocolli condivisi dal Collegio Nazionale delle Guide Alpine e dall’Associazione Parchi Avventura, organizzati da Parcoavventura.it con la collaborazione delle Guide Alpine del Piemonte.

 

I Gestori interessati a inserire i nuovi membri dei propri Team possono scegliere fra le seguenti opportunità:

 

dal 19 al 21 marzo 2013
Corso ISTRUTTORE, presso il Parco Avventura Veglio (Biella)

 

– dal 22 al 25 marzo 2013
Corso ISTRUTTORE+SOCCORRITORE presso Parco Avventura Salice-Terme (Pavia)

 

I Corsi hanno un costo di 280,00 euro (+ Iva) per la qualifica di ISTRUTTORE e 440,00 euro (+ Iva) per quella di ISTRUTTORE, escluse solo le spese di vitto e alloggio (convenzionate).

 

Gli interessati possono richiederci, rispondendo a questa email, il programma dettagliato e i Moduli di iscrizione.
Maggiori dettagli su questa pagina ».

 

Un cordiale saluto,
Ufficio Commerciale

Corso di formazione istruttori nazionali di sopravvivenza 2012

ANNO ACCADEMICO 2012 – CORSO A NUMERO CHIUSO PER N.30 ISTRUTTORI DI SOPRAVVIVENZA

Dopo il successo dello scorso anno, a grande richiesta sono aperte in anticipo le iscrizioni per il “Corso di formazione per istruttori nazionali di sopravvivenza CSEN anno accademico 2012″, i corsi si svolgeranno da gennaio ad aprile 2012, da venerdì a domenica dell’ultima settimana di ogni mese, per un totale di 150 ore, sono disponibili posti per un massimo di n.30 istruttori.

Per essere ammessi al corso di formazione istruttori, si dovranno superare dei test di sbarramento e prove pratiche che avranno la durata di 3 giorni.

Per poter partecipare dovete inviare le domande entro e non oltre il 31 ottobre 2011. Le prove si svolgeranno dal 18 al 20 novembre 2011.

Per maggiori informazioni potete contattare la nostra segreteria, oppure registrandovi al sito entrare nella sezione “Corso formazione istruttori”.

1° modulo – corso istruttori di sopravvivenza CSEN

Le foto del primo modulo corso istruttori di sopravvivenza CSEN in ambiente invernale a -16 gradi sotto zero. In questi casi è importante conoscere bene il proprio equipaggiamento e avere un ottima capacità di adattamento corporeo a basse temperature per evitare il congelamento o ipotermia, due gravi problemi da non sottovalutare.