Tutti gli articoli di giuseppefasulo

Manuale Pratico di Sopravvivenza

 

Manuale Pratico di Sopravvivenza, Raymond Mears ed Gremese

Questo manuale è strutturato per coloro che intendono scoprire le tecniche che permettono la sopravvivenza nel suo ambiente, il volume si articola su due diversi livelli, per il neofita e per il veterano, nell’intento di venire incontro a differenti gradi di preparazione e competenza. L’escursionista occasionale vi troverà le indicazioni necessarie per l’equipaggiamento, nonché informazioni dettagliate e illustrazioni esplicative per la costruzione di rifugi, l’utilizzazione culinaria di diverse piante, l’approvvigionamento dell’acqua anche in luoghi sprovvisti di fonti naturali, l’orientamento in assenza di mappe o cartine. Il trapper veterano troverà di particolare utilità i capitoli specifici dedicati alla realizzazione di recipienti e stuoie di canne, tazze di terracotta, cordami vegetali e utensili ricavati da ossa e pietre. Infine una sezione dedicata al riconoscimento e allo studio delle orme degli animali, alle trappole e alla pesca.

Raymond Mers è uno dei migliori istruttori di sopravvivenza attualmente esistenti al mondo di origine anglosassone, dal manuale si riesce a comprendere veramente, che tutto quello che scrive è frutto diretto delle sue esperienze.

Manuale pratico di sopravvivenza. Scienza e tecnica del survival

Operatore Survival CSEN

Si comunica che il 14-15-16 ottobre 2016 verrà svolto ha Norcia (PG) il corso per l’abilitazione a OPERATORE SURVIVAL, per partecipare al corso bisogna aver frequentato presso una scuola riconosciuta dal Settore Survival CSEN il corso base e intermedio.

Il programma del corso di massima prevede un test di simulazione sulle nozioni apprese nei corsi frequentati precedentemente, al termine del corso sarà previsto un esame finale, per il rilascio del diploma nazionale di “Operatore di Survival CSEN”.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il 15 luglio 2016 a info@sopravvivenza.net

logo csensurvival

 

 

Urban Survival

Non sempre le cose vanno bene, sia in montagna che in città! Per questo motivo il Settore Survival Nazionale CSEN organizza uno Stage, in collaborazione con la Krav Maga Global Italia (http://www.kmgitalia.it/category/stages/ ), che vi guiderà verso la conoscenza del Vostro Istinto Primordiale….attraverso Tecniche di Sopravvivenza Urbana e Tecniche tratte dai movimenti istintivi che contraddistinguono l’efficacia del Krav Maga.
Per info e contatti https://www.facebook.com/events/533401556831105/

Pinze Multitool Leatherman

Questo coltello è consigliato per la vita di tutti i giorni in ambiente urbano, è dotato di numerosi e utili accessori, non dovrebbe mai mancare nell’equipaggiamento.

Questo modello è in Titanio quindi molto leggero.

Leatherman TTI

Leatherman TTI

Leatherman 830731 Leatherman Charge Tti, Attrezzo multiuso

La ditta Leatherman è specializzata nella costruzione di questo multitool, garanzia 25 anni sperimentato è vero.
Piccolo suggerimento, nel fodero lateralmente potete inserire una barra di ferro-cerium per accendere il fuoco, in caso di emergenza.

Corso venatorio di tiro con l’arco

Ritornano i corsi di aggiornamento istruttori del Settore Survival CSEN, questa volta qualcosa di veramente particolare, che forse possiamo trovare solo all’estero, il Settore Survival CSEN è riuscito a realizzare in Italia lo stage su “L’arte venatoria del tiro con l’arco” il 12-13-14 febbraio 2016 a Sansepolcro (AR) con la scuola Romagna Adventure.

corso di tiro con l'arco venatorio

Notizie dal 5° raduno istruttori survival CSEN 2015

Questo week end si sono ritrovati 23 istruttori di sopravvivenza per scambiarci esperienze e progettare qualche progetto di gruppo a favore di questa disciplina dal punto di vista sportivo e di immagine.
Ringrazio tutti i partecipanti per la loro disponibilità a prendere tanta acqua in nome della passione che ci accomuna!!!

 

12240027_1031653986897793_6504273467651762407_n

12241383_1031653790231146_9126437223821090215_n

12243125_1031349263594932_3371931317030126185_n

12249820_1031349096928282_5878800835836743229_nshelter

cucina trappeurscucina trappeurs12274647_803262503133040_4149199796557389964_nLezioni in aula

12295315_1031349006928291_7418085536634271953_n

foto degli istruttorifoto degli istruttoriyurtayurta

Un ringraziamento agli istruttori e le scuole di survival che hanno partecipato della regione Piemonte, Lombardia, Toscana, Marche, Umbria, Molise, Calabria, Lazio, Emilia Romagna, Sardegna.

Utilizzo del logo CONI per le Associazioni Sportive Dilettantistiche

Cerchiamo quindi di capire se un’Associazione Sportiva Dilettantistica (o una Società Sportiva Dilettantistica) iscritta al CONI può utilizzare il logo di una Federazione Sportiva Nazionale, di un Ente di Promozione Sportiva o di una Disciplina Sportiva Associata cui è affiliata e se può altresì utilizzare il logo del CONI all’interno delle proprie comunicazioni.

 


Il logo in questione è un marchio registrato dal CONI mentre i “CINQUE CERCHI OLIMPICI” sono il simbolo per eccellenza che identifica e contraddistingue i Giochi Olimpici e sono al tempo stesso un marchio registrato dal CIO pressoché in tutto il mondo ed in ogni possibile ambito merceologico.

 

I CINQUE CERCHI OLIMPICI rientrano tra i marchi più famosi al mondo, come attestato da numerose decisioni sia di Uffici marchi, sia giurisprudenziali, che hanno accordato a detto marchio la protezione più ampia, ma anche e soprattutto, dal riconoscimento unanime che il pubblico mondiale dei Giochi Olimpici ha di questo marchio. Il CONI, quale emanazione territoriale italiana del CIO, è legittimata ad usare i Cinque Cerchi ed è tenuto a vigilare ed a porre in essere ogni forma di tutela in caso di violazioni sul territorio italiano dei diritti di proprietà intellettuale del CIO, secondo i principi codificati dalla Carta Olimpica.

 


L’utilizzo del marchio del CONI è invece riservato esclusivamente al CONI ed ai soggetti dallo stesso autorizzati a termini di regolamento, nonché alle aziende con le quali sono stati conclusi accordi di sponsorizzazione. In riferimento a varie problematiche emerse in connessione all’uso illegittimo del logo CONI (con conseguenti danni di quest’ultimo), riteniamo opportuno precisare la disciplina di riferimento (sottolineando le parti salienti) a partire dal comunicato dello stesso CONI del settembre 2003.

 

Alle:
– Federazioni Sportive Nazionali
– Discipline Sportive Associate
– Enti di Promozione Sportiva
– Associazioni Benemerite
– Comitati Regionali CONI
– Comitati Provinciali CONI
LORO SEDI
In riferimento a varie problematiche emerse in connessione all’uso, riproduzione a stampa e via web, concessione d’utilizzo del logo CONI da parte di Associazioni affiliate a FSN, DSA ed Enti di Promozione Sportiva ed a seguito di diversi quesiti che vengono posti al CONI in ordine a tale argomento si ritiene opportuno definire specifici indirizzi in merito.

 


UTILIZZAZIONE DEL LOGO DEL CONI
A. FSN – DSA – EPS
Come richiamato nella circolare n. 22 del 4.7.02, le FSN, le DSA, gli EPS che avevano nel proprio logo i cinque cerchi e la stella, li hanno dovuti togliere entro il 31.12.2002 e, per coloro che non avessero ancora provveduto, si ribadisce il formale invito a provvedere immediatamente in tal senso.
Il logo CONI (stilizzato, con scritta CONI a righe) può essere utilizzato, previa autorizzazione, dalle FSN, DSA, EPS, per attività istituzionali – d’ufficio, amministrative, tecniche ed agonistiche – purché il logo stesso non sia connesso ad attività commerciali, né concesso in uso a sponsor o ad iniziative private a scopo di lucro.
B. SOCIETA’ ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE
A questo riguardo va precisato che le Società ed Associazioni sportive affiliate ad una FSN, ad una DSA ed ad un EPS, possono utilizzare esclusivamente il logo della FSN, DSA o FPS di appartenenza e, quindi, se in esso è presente il logo CONI suddetto (stilizzato, a righe) esso può essere inserito nella propria corrispondenza o nei propri stampati mentre non può esserlo se esso non è presente nel logo federale o dell’EPS. Anche per le Società ed Associazioni Sportive vale ovviamente, come già per FSN, DSA ed EPS l’inibizione totale dall’uso del logo CONI (con i cinque cerchi e la stella) ed il divieto di concedere l’uso anche del logo federale o dell’EPS contenente quello CONI stilizzato a righe per attività commerciali di qualsiasi tipo.

 

Le Società ed Associazioni Sportive, se autorizzate dalla competente FSN, DSA o EPS, potranno utilizzare il logo degli stessi nella loro corrispondenza, negli stampati, nelle targhe delle sedi, nei siti web e dovranno in essi sempre precisare, una volta definito presso il CONI l’Albo delle Società, il numero di iscrizione nell’albo medesimo e la FSN o DSA o EPS cui sono affiliati.

 

Pertanto si ribadisce quanto segue:

 

A. il logo CONI (stilizzato a righe), previa autorizzazione, può essere utilizzato solo ed esclusivamente, nel rispetto della normativa vigente, dalle FSN, DSA, EPS riconosciuti dal CONI;

 

B. il logo della FSN, DSA, EPS di appartenenza, previa autorizzazione, può essere utilizzato solo ed esclusivamente dalle Società ed Associazioni sportive riconosciute dalle rispettive FSN, DSA, EPS.

 

Si sottolinea che la vigilanza e la repressione di comportamenti contrari, fatto salvo ogni diritto del CONI in merito, spetta in primo luogo alla FSN, DSA o EPS, che, dove omettessero tale vigilanza, sarebbero responsabili al pari delle Società ed Associazioni stesse del comportamento sopra richiamato.

 

In conclusione, cosa può utilizzare legittimamente un’Associazione o una Società Sportiva Dilettantistica iscritta al CONI ed al Registro da esso istituito?

 

– può utilizzare il logo della Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Sportiva Associata o Ente di Promozione Sportiva cui l’Associazione o Società Sportiva è affiliata nella sua corrispondenza, negli stampati, nelle targhe delle sedi e nei siti web, a condizione tassativa che il detto utilizzo sia stato esplicitamente autorizzato e che venga indicato il numero di iscrizione al registro CONI oltre che la Federazione Sportiva Nazionale o Disciplina Sportiva Associata o Ente di Promozione Sportiva cui l’Ente è affiliato;
– può utilizzare il logo del CONI a condizione che lo stesso sia presente all’interno del logo della Federazione Sportiva Nazionale, Disciplina Sportiva Associata o Ente di Promozione Sortiva cui l’Associazione o Società Sportiva è affiliata e del quale gli è stato concesso espressamente l’utilizzo;
– non può utilizzare il logo del CONI (anche senza cerchi olimpici) fatta salva espressa ed esplicita autorizzazione del CONI stesso in funzione di uno o più eventi specifici.

 

Recentemente è stato trasmesso a FSN, DSA ed EPS il nuovo logo del CONI ed il relativo manuale di utilizzo, consultabile QUI.

Island Survival Course

L’ISLAND SURVIVAL COURSE, è un corso organizzato dalla scuola Extrema Gladio Survival di Lamezia Terme. Sarà Svolto sulla’ Isola di Dino, una piccola isola Calabrese. E’ stato patrociniato dalla Commissione Nazionale Istruzione dello Csen Survival, quindi sarà valido come aggiornamento istruttori, utile per poter rinnovale il tesserino tecnico oltre che a condividere e scambiare con altri nuove esperienze e tecniche. Sarà aperto a tutti. Per informazioni e prenotazioni: info@extremagladioacademy.com/ extremagladiosurvival@gmail.com oppure telefonare alnumero 3490608521

Corso in programmazione.